AA.VV. – Anonimo

Sotto il nome di AA.VV.- Anonimo vengono complessivamente catalogate le collezioni di foto orfane  di  s.t. foto libreria galleria: immagini di diversa epoca e nazionalità, di matrice familiare, vernacolare e dilettantesca, o di autori non identificati; ma anche foto prodotte da agenzie, studi, o singoli professionisti del passato, valorizzate attraverso diverse strategie di riappropriazione e riformattazione del loro contenuto originario.
Fra le mostre riconducibili a questa ricerca, ospitate in galleria e curate da Matteo Di Castro: Made in Italy before Reality. Fotografie ritrovate del Belpaese; An Occasional Dream. Immagini singolari di fotografi anonimi; Useful portraits. Tin Piernu / Cithra Studio; No Men at work. Scene inanimate di lavori svolti.
Nel 2013 l’Istituto Italiano di cultura di Copenhagen ha ospitato una mostra antologica sui diversi progetti di found photography realizzati da s.t.
Nelle prime due edizioni di MIA Fair (il cui format prevede che ogni stand sia dedicato a un singolo artista) la galleria ha scelto proprio di puntare sulle collezioni di AA.VV. – Anonimo.

 


Share this post